Grottaglie-Taranto, il derby ai rossoblù che vincono 2-1

In serie D il Taranto vince 2-1 il derby del D'Amuri contro il Grottaglie. Per i rossoblù in gol Balistreri e Ciarcià; per i padroni di casa in rete El Kamch

calcio

GROTTAGLIE- Finisce con l’abbraccio tra Papagni e il tecnico del Grottaglie Pettinicchio. Un gesto sottolineato dal pubblico presente al D’Amuri dopo una partita in cui non sono mancate le emozioni.Il Taranto però raccoglie i tre punti, il Grottaglie esce a mani vuote e rimedia la terza sconfitta consecutiva.

I padroni di casa si schierano con il 4-3-3; il Taranto con il 4—3-1-2. C’è Clemente in campo dal primo minuto. Tra i biancazzurri esordio per il portiere Negretti, figlio d’arte. Giordano Negretti fu portiere del Lecce a metà degli anni 80.E’ il Grottaglie a rendersi subito pericoloso con Formuso, il cui colpo di testa finisce a lato. All’8′ ancora Formuso, ma la sua girata termina fuori.

A metà del primo tempo ci prova anche Papa: alta la sua deviazione di testa. Per vedere il Taranto bisogna aspettare il 38′: Negretti compie la sua prima parata su un tiro dalla distanza di Molinari. Qualche minuto più tardi la squadra di Pettinicchio vicina ancora al vantaggio, ma Albano viene anticipato in extremis. Prima dell’intervallo passa la squadra che merita meno: sotto porta è Balistreri ad anticipare l’avversario e a mettere alle spalle di Negretti. Decima rete stagionale per Balistreri.

Durante l’intervallo Papagni decide di lasciare fuori Clemente: al suo posto Grieco. I rossoblù sfiorano il raddoppio con il colpo di testa di Albano. E’ un Taranto diverso nel secondo tempo. Molinari vicino al bersaglio grosso; sull’altra sponda Carbone conclude dalla distanza. All’11’ il Taranto raddoppia. La punizione di Ciarcià (la traiettoria è bassa) scavalca la barriera e il pallone termina la sua corsa nell’angolino coperto dal muro grottagliese.

La squadra di Pettinicchio prova ad accorciare le distanze con Carbone, il quale mette incredibilmente a lato. La rete dei biancazzurri arriva al 27′ e la firma El Kach sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto velocemente dai padroni di casa mentre i giocatori del taranto discutono con l’arbitro. Due minuti più tardi al Grottaglie è giustamente annullata una rete a De Toma per fuorigioco. Finisce 2-1 per il Taranto che scavalca il Marcianise e si porta a due lunghezze dalla capolista Matera. Domenica prossima la squadra rossoblù ospiterà