Doppio Vannucchi, il Lecce si ferma a Viareggio

Nella terra del Carnevale il Viareggio tira un brutto scherzo al Lecce. Vannucchi diventa eroe di giornata con una doppietta che regala una inattesa vittoria ai toscani.

calcio

LECCE- Un minuto di silenzio con le squadre abbracciate a centrocampo in memoria di Carlo Petri medico sociale dei toscani apre il confronto che segna l’anticipo di giornata tra Viareggio e Lecce. Sulla panchina di casa c’è Lucarelli ex di turno, Lerda non trapela emozioni prima del fischi d’inizio.

E’ Carnevale, il Lecce scende in campo con con un inedito 3-5-2, maschera che non nasconde le intenzioni di proseguire la sua rincorsa alla vetta della classifica. Caglioni è in porta, Martinez, Diniz e Abruzzese compongono la difesa a tre. Sulla mediana ci sono Lopez, De Rose, Bogliacino, Papini e D’Ambrosio. In avanti il tandem Miccoli e Beretta. Dirige il match Ripa di Nocera Inferiore. Il nuovo assetto permette nelle battute iniziali di vedere un Lecce piu’ propositivo dei padroni di casa

C’è maggiore intensità dei giallorossi sulla treqquarti toscana. La squadra di Lucarelli vuole rispondere all’appello del suo tecnico e cerca di farsi sentire in campo. I ritmi non sono elevati. Si fa male D’Ambrosio dopo 11 minuti di gioco. Per lui un serio problema alla ca viglia.Con il cambio necessario si riprende a giocare. Lecce momentaneamente in 10. Il Viareggio ne approfitta e crea qualche grattacapo alla retroguardia giallrossa. Entra Vinetot, per D’Ambrosio si tratta di frattura della caviglia. Si rivede il Lecce dalla distanza ci prova Bogliacino.

Mancano i varchi e c’è difficoltà nel crearli. Ci prova allora Miccoli, il suo pallone è velenoso, Bogliacino e Beretta non riescono a concretizzare. Ancora Miccoli stavolta su calcio di punizione cerca e trova la testa di Beretta che non inquadra la porta. Sale la pressione del Lecce che prova a costruire ma la fase conclusiva dell’azione denota grandi limiti. Un minuto dopo un errore grossolano a centrocampo spiana la strada del vantaggio al Viareggio. Vannucchi è lesto nell’anticipare i difensori giallorossi e beffa Caglioni con un pallonetto.

Viareggio in vantaggio a sorpresa allo stadio “Dei Pini”. La squadra di Lerda accusa il colpo ma cerca la reazione affidata prima a Bogliacino 36 e poi a Miccoli che siuggerisce per Beretta che angola troppo. Nei due minuti di extra time rischia molto il Lecce su una veloce ripartenza dei padroni di casa, ci mette una pezza Martinez.

Nella ripresa il Lecce è chiamato a rimettersi in carreggiata ma è evidente la difficoltà nel costruire la manovra offensiva che risulta lenta e sterile. Il pericolo arriva da palla inattiva. Miccoli dalla bandierina disegna una traiettoria perfetta, Abruzzese sciupa da ottima posizione. Lerda richiama uno spento Bogliacino per Barraco. Un minuto dopo spunto personale di Diniz, alto il suo sinistro.

A metà ripresa il Lecce sembra svegliarsi. Miccoli lotta con agonismo ma la sua conclusione non è fortunata. La sfera coglie la base del palo con Gazzoli battuto. C’è il forcing scomposto dei giallorossi, il Viareggio si difende e rischia di far capitolare il Lecce sulla deviazione di Martinez.

E’ solo il preludio del triste epilogo scritto al 31esimo sempre da Vannucchi che sfugge al fuorigioco e sigla il gol del 2-0 vestendosi da eroe della giornata. Due gran gol per il fantasista 37enne…..Il passivo è pesante probabilmente piu’ per la testa che per la classifica. Un modesto Viareggio ridimensiona le speranze del Lecce apparso in debito di condizione mentale rispetto alla maggiore cattiveria agonistica messa in campo dai toscani. Uno stop che in ogni caso permette alla squadra di Lerda di respirare dopo una lunga rincorsa che rallenta ma non si ferma.