8 marzo, Vincenti: “Democratiche in prima linea per le parità di genere”

Vincenti: "Mobilitazione contro la violenza di genere, mobilitazione per il diritto al lavoro, e contro il divario retributivo, mobilitazione per l’alternanza di genere nell’ambito della nuova legge elettorale”.

Antonella Vincenti

BRINDISI- La coordinatrice regionale delle donne democratiche Antonella Vincenti interviene sull’importanza della parità di genere alla vigilia dell’8 marzo. “Una data fondamentale per le donne democratiche – scrive la “Dem” – poiché rappresenta il desiderio di essere protagoniste di un cambiamento indifferibile, di accelerare la battaglia per l’affermazione dei diritti di tutte le donne, nella loro sfera privata e in quella pubblica, nella consapevolezza che il futuro del paese passa anche dal loro protagonismo”.
“8 marzo – prosegue la Vincenti- significa anche mobilitazione attraverso le  numerose iniziative che si stanno svolgendo in questi giorni sul territorio, e che vedono in prima linea le donne del Pd. Mobilitazione contro la violenza di genere, mobilitazione per il diritto al lavoro, e contro il divario retributivo, mobilitazione per l’alternanza di genere nell’ambito della nuova legge elettorale”.