Picchia la compagna incinta, resta in carcere

Resta in carcere il 30enne, Cosimo Caro di Racale, che ha colpito a calci e pugni la sua compagna incinta.

caro cosimo

RACALE- Avrebbe ammesso di aver picchiato la compagna che sapeva essere incinta, negando di aver usato un attizzatoio. Resta in carcere il 30enne, Cosimo Caro di Racale. Lo ha deciso il gip Alcide Maritati al termine dell’interrogatorio di convalida dell’uomo arrestato ieri a Racale per aver maltrattato la donna, al punto da farle perdere il bambino.