Napoli, il giallo della morte del giovane salentino

Un giovane salentino è stato trovato morto, a Napoli, in un Bed and breakfast. E' mistero sulle cause del decesso. Indagano i carabinieri e intanto è stata disposta l'autopsia

carabinieri

NAPOLI- La notizia della sua morte, improvvisa e al momento inspiegabile, ha gettato nello sconforto genitori e parenti. Alessandro Vecchio, 30anni, originario di Cutrofiano, è stato trovato privo di vita nella stanza presa in affitto in un Bed and Breakfast di Napoli. A dare l’allarme è stato uno degli addetti alla portineria. Un’ambulanza del 118 ha  raggiunto immediatamente via Milano, dove si trova la struttura ricettiva, ma una volta lì, il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso del giovane salentino. Sul posto anche i carabinieri della Stazione di Arenaccia che hanno avviato specifiche indagini dopo aver eseguito un primo sopralluogo.

La morte del 30enne,sopravvenuta per arresto cardiocircolatorio, è avvolta dal mistero. E proprio per chiarire questo mistero, il pm di turno ha disposto l’autopsia che verrà eseguita nelle prossime ore. Il corpo è stato già trasferito nella camera mortuaria del Secondo Policlinico del capoluogo campano in attesa delle risposte che potrà dare l’esame necroscopico.