“Allacciate le cinture”, in partenza da Lecce

Cast al gran completo per l'anteprima nazionale di “Allacciate le cinture” , il nuovo film di Ferzan POzpetek ancora una volta girato a Lecce. Una storia d'amore e di sofferenza dove la nostra città è grande protagonista.

cast lecce2

LECCE- Chi vedrà il nuovo film di Ferzan Ozpetek assisterà allo spettacolo di una città bagnata dalla pioggia, assolata nei suoi vicoli e nelle sue piazze, nel turbinio della movida, negli interni magici dei suoi palazzi storici, nei corridoi e le camere tristi di un ospedale………..c’ è il mare cristallino, i caffè all’aperto, il centro storico. Luoghi riconoscibili come il Convitto Palmieri o riportati a nuova vita per l’occasione, come il vecchio distributore di benzina abbandonato trasformato nel pub il benzinaio.

Un regalo che il regista Ferzan Ozpeteck ha fatto ancora una volta alla nostra città, questa volta assaporata dice con occhi diversi. In Mine Vaganti era un’amante da conquistare, in “Allacciate le cinture” è già diventata moglie e compagna.

Cast al gran completo o quasi nella presentazione a Lecce del film, in anteprima nazionale, dove il regista circondato da uno stuolo di attori ha raccontato di come la città, come sempre lo abbia accolto, di come tutti, nella pausa di sospensione dalle riprese per dare la possibilità ai protagonisti di modificare, cosi come richiesto dalla sceneggiatura il proprio aspetto fisico, abbiano sentito il bisogno impellente di tornare.

Una storia d’amore tra i due protagonisti Kasia Smutniak, la dolce e determinata Elena, ora in dolce attesa, e Francesco Arca, Antonio nel film. Passione improvvisa e travolgente, arrivata a scompigliare le vite di tutti, amici e parenti.

Nel cast Valentina Crescentini, Luisa Ranieri, Carla Signoris, Paola Minaccioni, Filippo Scicchitano, Francesco Scianna, Elena Sofia Ricci e Giulia Michelini, circondati dalle comparse indigene tra le quali spicca quella del sindaco Paolo Perrone.

C’è l’amore, l’amicizia, i temi cari al regista come l’omosessualità, il sogno e la malattia, quella che colpisce la protagonista e che diventa un tunnel che sembra uscita ma che alla fine rigenera e guarisce i rancori e i rapporti umani. Prima o poi la vita riserva sempre dei grandi colpi di scena, ma basta allacciare le cinture di sicurezza …….e ripartire a grande velocità

 

RANieri

 

 

CASt lecce

 

cast lecce2