Sangue salentino nell’Oscar “La grande bellezza”

LOS ANGELES- Una notte che il cinema italiano difficilmente dimenticherà , esattamente come accaduto 15 anni fa quando al Dolby Theater di Los Angeles Roberto Benigni conquistò il mondo intero con la sua  “La Vita è bella”. E oggi è l’Italia, ancora una volta, ad aggiudicarsi il titolo di miglior film straniero con “La grande bellezza”: più Italia di così non si può perchè questa volta a conquistare la critica è stata la città eterna , Roma Capitale con i suoi colori, le sue contraddizioni e le sue allucinazioni.

Paolo Sorrentino ringrazia e porta a casa, e con lui l’intero cast con il protagonista Peppe Servillo che noi abbiamo conosciuto con una lunga intervista ad A Tu x Tu del direttore Max Persano.

E’ da Oscar anche una salentina, la 17enne Annaluisa Capasa, la figlia dello stilista Ennio Capasa, bellezza diafana e solare che nel film interpreta il primo amore Jep Gambardella, Toni Servillo appunto. Un amore mai dimenticato evocato come rifugio dal presente.

 annaluisa1

 

 

 

 

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*