Lecce, Papini: “Badiamo al sodo”

Dopo l'anticipo di venerdì e la vittoria dei giallorossi sull'Ascoli, il Frosinone vince e allunga mentre il Perugia è stato sconfitto dal Catanzaro. La squadra leccese rimane seconda. E Papini afferma: “Era importante vincere”.

romeo-papini

LECCE- Una domenica quasi perfetta per il Lecce vittorioso nell’anticipo contro l’Ascoli e spettatore della sconfitta del Perugia a Catanzaro e del successo del Frosinone contro il Grosseto. I giallorossi non sono scivolati in terza posizione, ma sono rimasti al secondo posto, insieme al Perugia che, dopo la vittoria al Via del mare, contava dieci lunghezze di vantaggio sulla squadra salentina rientrata prepotentemente in corsa.

Tifosi e compagine giallorossa speravano anche in un passo falso (ma anche mezzo) del Frosinone. La squadra di Stellone, però, ha liquidato il Grosseto con un secco tre a zero portando a cinque le lunghezze di vantaggio sulla coppia inseguitrice Lecce e Perugia.

La corsa alla promozione diretta resta complicata per Miccoli e compagni che devono, sì, ricevere la visita del Frosinone alla penultima giornata (l’ultima per il Lecce), ma devono ancora riposare e lo faranno proprio all’ultimo turno di campionato quando il calendario proporrà un Perugia-Frosinone tutto da gustare. Non bisogna dimenticare che il Lecce otterrà i tre punti a tavolino dalla partita contro la Nocerina e bisognerà vedere cosa accadrà e quali saranno le distanze quando il Frosinone riposerà alla terzultima giornata.

Il Lecce è chiamato a tenere i piedi per terra e a continuare a mantenere un ritmo elevatissimo. Non può sbagliare un colpo se vuole mettere pressione alle principali pretendenti alla promozione. Dovrà però cercare una gestione migliore delle situazioni che si verificano in partita e non vanificare il vantaggio accumulato sia contro il Gubbio sia contro l’Ascoli.

Venerdì prossimo la formazione salentina è chiamata al secondo anticipo in sette giorni: dopo l’Ascoli tocca al Viareggio, in trasferta e in Toscana il Lecce troverà un Viareggio avvelenato dalla sconfitta rimediata nel derby contro il Prato.