Calunnia via Facebook, Curto e Vitali parte civile nel processo contro De Franco

Gli ex parlamentari francavillesi Euprepio Curto e Luigi Vitali si sono costituiti parte civile nella prima udienza del procedimento a carico di Antonio De Franco

The logo of social networking website 'F

FRANCAVILLA- Offesi nell’onore dal sindacalista, gli ex parlamentari francavillesi Euprepio Curto e Luigi Vitali si sono costituiti parte civile nella prima udienza del procedimento a carico di Antonio De Franco, segretario cittadino del Mab e imputato per calunnia aggravata. I due politici, difesi rispettivamente dagli avvocati Domenico Attanasi e Roberto Palmisano, avevano denunciato De Franco lo scorso anno a margine dei un posto pubblicato sul gruppo Facebook Francavilal Fontana Vista da Me. Nel posto incrimnato, De Franco parlava di legami a fini elettorali tra l’norevole, il senatore e presunti sodali della Sacra Corona Unita.
“Uno che ha avuto il figlio, il padre, il fratello ammazzato dai criminali – scriveva De Franco – non possono proprio infischiarsene poiché provano sulla propria carne le conseguenze della infiltrazione mafiosa della città di Francavilla Fontana avvenuta proprio mentre personaggi come Vitali e Curto erano all’apice del loro potere. Quelle persone colpite da lutti, estorsioni, violenze, sanno benissimo che Vitali, Curto ed altri capetti, erano amici dei criminali. Per chi votava la frangia francavillese della Scu? Per me?!”

La prossima udienza del processo si terrà il 28 aprile di fronte al giudice Stefania De Angelis.