Marò, Renzi incassa l’appoggio del segretario Onu

Il neo premier Matteo Renzi chiama il segretario generale dell'Onu sul caso dei marò detenuti in India e incassa l'impegno di Ban Ki-Moon.

matteo renzi

ROMA-  Il “massimo impegno dell’Onu” per una vicenda che ha sempre più un “carattere internazionale”. In una “cordiale” telefonata con Ban ki-moon, il premier Matteo Renzi incassa l’appoggio del segretario generale delle Nazioni Unite.

Con Ban ki-moon Renzi ha parlato “dell’arbitraria detenzione in India dei due fucilieri”, ribadendo “l’aspettativa che le Nazioni Unite possano contribuire a una soluzione della questione”. Aspettativa ripagata da Ban, che ha assicurato l’impegno dell’Onu, consapevole anche delle “implicazioni” che può avere “sulle operazioni di contrasto alla pirateria condotte dalla comunità internazionale”.

Insomma dopo l’appoggio dell’Ue e della Nato, arriva ora per l’Italia anche il sostegno dell’Onu. Si rafforza così l’auspicio che l’India, dopo due anni di rinvii, acceleri finalmente i tempi per una soluzione della vicenda .