Ferimento a colpi di pistola a Veglie: un arresto

Dopo una lunga notte di indagini un uomo di Veglie è stato arrestato per tentato omicidio. Sarebbe l'autore del ferimento a colpi di pistola dell'ex guardia giurata ora in prognosi riservata al Fazzi.

pistola

VEGLIE-   Solo a tarda notte il presunto responsabile del ferimento a colpi di pistola di Francesco Cacciatore, l’ex guardia giurata di Veglie arrivato in ospedale nel tardo pomeriggio di mercoledì ferito con tre tre colpi d’arma da fuoco, è stato arrestato. Si tratta di Daniele Tramacere di Veglie.

Secondo i carabinieri di Campi Salentina è stato lui ad impugnare la pistola d’ordinanza della vittima, arma che secondo il suo racconto, avrebbe voluto vendere proprio al Tramacere. Per questo i due si erano datitramacere appuntamento in una zona periferica, nelle campagne tra Veglie e Salice Salentino.

Una delle versioni fornite dalla vittima è che Tramacere, intenzionato a provarla, l’avrebbe caricata con dei proiettili e poi avrebbe fatto fuoco contro di lui per poi fuggire lasciandolo per terra sanguinante. In suo aiuto è poi arrivato il fratello che nel frattempo aveva allertato il 118.

L’ambulanza ha caricato il 28enne e lo ha portato al Fazzi dove dopo una notte di controlli è stato ricoverato in Ortopedia in prognosi riservata. Non è in pericolo di vita,  nonostante  le tre ferite d’arma da fuoco: una al braccio, perforato da parte a parte, una al torace e l’altra all’addome. Ferite superficiali che non  hanno intaccato gli organi vitali.

L’episodio ha comunque dei contorni ancora tutti da chiarire considerando che l’ex guardia giurata, ora disoccupato, ha fornito una serie di versioni contrastanti su quanto accaduto.

cc

cc campi

pistola