Energia, Legambiente chiede chiarimenti a Consales

E alla vigilia dell'atteso consiglio, interviene anche Legambiente che chiede lumi al sindaco Consales. "Non è dato sapere - SCRIVE IL DIRETTIVO - quale sia la posizione ufficiale dell’Amministrazione Comunale e quale possa essere l’impostazione di un Ordine del Giorno.

Mimmo Consales

BRINDISI-“Siamo giunti alla data di svolgimento del Consiglio Comunale e non è dato sapere quale sia la posizione ufficiale dell’Amministrazione Comunale e quale possa essere l’impostazione di un Ordine del Giorno. Per consentire un dibattito concreto e non fumoso, Legambiente attende dal Sindaco risposte“.
Così il direttivo di Legambiente Brindisi che, nel porre al sindaco e all’amministrazione domande relative al futuro del polo energetico e della sua trattazione nel consiglio comunale di domani, critica l’amministrazione rea di non aver dato seguito alle promesse fatte.

“Cinque mesi fa, all’atto della “promessa” di convocazione di un Consiglio Comunale monotematico sul polo energetico brindisino, Legambiente – si legge in una nota – disse che l’appuntamento, alla luce di tanti simili precedenti, rischiava di essere l’ennesima passerella. Il 24 gennaio scorso, nel Consiglio Comunale aperto, Legambiente ha consegnato un documento con il quale formulava proposte puntuali e chiedeva all’Amministrazione Comunale chiarimenti ed atti indispensabili per rendere credibile l’Ordine del giorno, di per sé privo di rilievo formale, che il Consiglio Comunale dovrebbe sottoscrivere”. Chiarimenti che, evidentemente, non sono ancora arrivati.