Tutela del lavoro, si alla legge dal Consiglio regionale

Via libera dal Consiglio regionale alla proposta di legge di iniziativa popolare sulla sicurezza sul lavoro. Caroli: “Con questa legge - ha detto - intendiamo colmare un ritardo circa la cultura della sicurezza”.

lavoro

BARI- Via libera all’unanimità dal Consiglio regionale alla proposta di legge di iniziativa popolare sulla sicurezza sul lavoro. L’obiettivo principale dei promotori, la Cisl, (20.000 firme raccolte) è quello di ottenere un effettivo miglioramento delle condizioni del lavoro.
Gli infortuni sul lavoro saranno monitorati da un Centro di osservazione. Come sotto sservazione saranno i livelli di regolarità e stabilità dei rapporti di lavoro, le pari opportunità tra donne e uomini anche con riferimento ai tempi di lavoro; la riduzione dei rischi sul lavoro e alla salubrità dei luoghi, il benessere psico-fisico dei lavoratori; l’integrazione per gli immigrati e la tutela della gravidanza e maternità.

L’assessore alle politiche del lavoro, Leo Caroli ha puntato l’attenzione sul tema della sicurezza dati alla mano. In Puglia ogni 3 ore vi è un incidente sul lavoro ed ogni 8 ore l’incidente è mortale: “Con questa legge – ha detto – intendiamo colmare un ritardo circa la cultura della sicurezza”.