Guerra NCD, tensioni in provincia tra fazioni. De Michele: “Basta polemiche”

Nella guerra tra comunicati che hanno investito il Nuovocentrodestra Brindisini, portando a scissioni e fughe dal neonato partito Alfaniano, interviene COsimo De Michele: "Basta perosnalismi e vechcie logiche. Si lavori serenamente".

nuovo-centrodestra-simbolo-alfano-3

BRINDISI- Tra Brindisi e Francavilla, e se fai il giro lungo arrivi fino ad Oria , quella messa in campo da Nuovo Centrodestra è stata una guerra tra gruppi e ofazioni. E per un Maurizio Friolo che, analizzando il caso Francavilla, parla di “bruttapagina per la politica” in riferimento alle fughe dal partito alfaniano, c’è anche chi, come l’ex assessore di Brindisi Cosimo De Michele, getta acqua sul fuoco e dice stop alle lacerazioni interne.
Storia ormai vechcia di qualche mese. Da una parte, Maurizio Friolo, capogruppo in regione. Dall’altra, Masismo Ferrarese, segretario salentino di NCD. Nel mezzo, tanti esponenti eccellenti disseminati nella provincia brindisina che, con una sfilza di comunicati da tempo oltre la soglia fisiologica, ha dato “spettacolo”, innescando una guerra tra gruppi che, in vista degli appuntamenti elettorali di maggio, non fa bene al movimento. Non fa bene, immaginiamo, neanche alla politica. E così, ecco che De Michele avverte: “Non possiamo continuare attraverso una visione periferica della politica, non può un partito fossilizzarsi – scrive l’ex Pdl – solo su questioni che riguardano Francavilla, Tuturano o Brindisi: un partito ambizioso, lungimirante, coeso, valoriale, deve guardare avanti, superare vecchie logiche e personalismi, elaborare una proposta di crescita e sviluppo, anche come sommatoria di diversità politiche e distinte identità culturali, per la rinascita del paese e dei territori”.Un monito al partito, che rischia ulteriori emorragie in una dicotomia tra Friolani e Ferraresiani.

“Il mio più sincero augurio – continua la nota di De Michele – è quello che le polemiche rientrino e che si continui a lavorare serenamente, per fare di questo partito un grande ed ambizioso progetto politico, attraverso una guida forte ed autorevole quale quella di Massimo Ferrarese e Maurizio Friolo, lasciando da parte il rancore e dando un forte segnale di responsabilità e mediazione”.

In ballo, ci sono le amministrative a Francavilla, Villa Castelli ed Ostuni. In ballo, in vista delle Europee, anche il risultato elettorale in provincia. Nuovo Centrodetsra, in Italia e in Salento, è chiamato, a pochi mesi dalla sua nascita, a dare risposte. Anche in termini di consenso. Soprattutto a Brindisi, terra di lacerazioni ormai da mettere da parte.