Parco eolico da 22MW: il Tar consente le prosecuzione dei lavori

TAR LECCE: sì alla realizzazione di un parco eolico di circa 22 MW da realizzarsi nei Comuni di Castrì e Vernole.

pale eoliche

CASTRI’- Il TAR Lecce, ha affermato l’ efficacia della determina di esclusione da Valutazione di Impatto Ambientale rilasciata dalla Regione Puglia a Tariffa Energia s.r.l.- società operante nel settore delle rinnovabili – per la realizzazione di un parco eolico di circa 22 MW da realizzarsi nei Comuni di Castrì e Vernole.
Il ricorso è sorto a valle di due provvedimenti con cui la Regione Puglia – Servizio Energia – a fronte di una legittima richiesta della società di prorogare di alcuni mesi il termine di conclusione lavori previsto dall’autorizzazione unica ottenuta nel 2010, aveva invece sospeso il titolo abilitativo sul presupposto che il decorso del tempo avrebbe richiesto un nuovo screening ambientale che accertasse il permanere delle condizioni che confermassero l’esclusione del progetto da Valutazione di Impatto Ambientale.

Il TAR Lecce, accogliendo le tesi difensive della ricorrente, rappresentata e difesa dagli Avv.ti Saverio Sticchi Damiani, Bartolomeo Cozzoli e Simona Viola, ha ritenuto infondata la soprassessoria procedimentale disposta dall’amministrazione procedente in quanto in presenza di un avvio dei lavori idoneo a dimostrare l’acquisizione della disponibilità delle aree e l’accettazione del preventivo di connessione alla rete elettrica, doveva ritenersi applicabile la norma regionale che esclude la necessità di rinnovare le procedure di screening ambientale tutte le volte in cui i lavori sono stati cominciati entro i tre anni dal rilascio del provvedimento di esclusione da VIA.

In esecuzione di tale pronuncia, si attende a brevissimo il rilascio da parte della Regione della proroga richiesta per la conclusione dei lavori, che dovrebbero presumibilmente terminare entro e non oltre 24 mesi.