Omicidio Piazza Palio, disposta perizia psichiatrica

Sarà il dottor Bellomo a stabilire insieme a due consulenti se l’imputato, Salvatore Polimeno (detto Andrea), 23enne leccese, accusato dell’omicidio consumatosi in Piazza Palio il 2 agosto scorso, fosse capace di intendere e di volere.

omicidio spalluto

LECCE- Conferito l’incarico al dottor Antonello Bellomo, uno specialista in psichiatria ( nonchè direttore del dipartimento di salute mentale della Asl di Foggia), che stabilirà insieme a due consulenti se  l’imputato, Salvatore Polimeno (detto Andrea), 23enne leccese, accusato dell’omicidio di Valentino Spalluto, il 20enne originario di Surbo,  al momento del delitto, fosse capace di intendere e di volere.

Si tratta di un omicidio che sarebbe stato consumato per errore nel pomeriggio del 2 agosto scorso in piazza Palio, mentre il ragazzo stava lavorando all’allestimento di un palco. 

La perizia dovrà accertare anche se l’imputato  fosse affetto da qualche patologia pregressa (così come sostiene la difesa) e se, qualora esistente, fosse in grado di scemare la sua capacità di intendere e di volere. La perizia verrà depositata entro i prossimi 60 giorni. Il processo è stato aggiornato al prossimo 22 maggio.

Solo dopo gli esiti della perizia. la Corte d’Assise prenderà in considerazione una perizia balistica in grado di dimostrare che i disturbi fisici e psichici di Polimeno gli abbiano permesso di sparare.