Carte false sull’incompiuta del Salento? La procura indaga

C'è anche un villaggio turistico fantasma a Cocumola nella indagini che la procura di Lecce sta conducendo sul risarcimento che le terme di santa cesarea dovrebbero versare a due ditte. Tutto nasce dai lavori mai partiti sul Mammoccione, la più grande incompiuta della provincia di Lecce: l'approfondimento dell'Indiano, in onda stasera alle 21,30

INDIANO

LECCE- Ricorsi amministrativi, sequestri penali, fondi pubblici e interessi privati: nella storia del Nuovo Centro Termale di Santa Cesarea non manca proprio nulla. 19 milioni di euro sprecati per la più grande opera incompiuta del Salento leccese, che ha perso anche 11 milioni di euro finanziati per farlo rinascere.

E ora c’è un nuovo sospetto sul quale indaga la Procura di Lecce: che sui mancati lavori qualcuno abbia fatto carte false, guadagnandoci sopra ulteriori 400mila euro. Lo scandalo del Mammoccione è solo una delle tante vicende su cui punta i riflettori l’Indiano nella puntata “SIGNORI, SI (S)VENDE”.

L’inchiesta sulle Terme di Santa Cesarea, a cura di Danilo Lupo e Mari Tota con le immagini di Matteo Brandi, è in onda questa sera giovedì 20 febbraio alle 21,30. Ovviamente su TeleRama.