Laterza, shock in Comune: proiettile al vicesindaco

Shock in comune, a Laterza, una busta con un proiettile è stata recapitata ieri al vicesindaco Sebastiano Stano. Dopo Pulsano è il secondo attentato ad un vicesindaco della provincia in meno di una settimna

minaccia

LATERZA- “Non ho nulla di cui preoccuparmi”. Nessun timore per il vicesindaco di Laterza Sebatiano Stano, vittima di un atto intimidatorio. Il politico ha commentato così il fatto di essere stato destinatario di un messaggio chiaro e diretto: una busta contenete un proiettile cal 9.21 e a quanto pare anche un biglietto minatorio: “La prossima volta saranno veri”, in riferimento evidentemente agli spari.

“Ho subito denunciato il fatto ai carabinieri – ha spiegato Stano – ma non riesco proprio ad immaginare chi possa essere il mittente. Non ho fatto nulla dui cui preoccuparmi, aspetto le risultanze delle indagini. Stano, oltre ad essere vice sidaco di Laterza, è caporturno all’acquedotto pugliese e tecnico della sicurezza. Tutti contesi lavorativi che sono spunto per gli investigatori.

Vicinanza e solidarietà alla vittima delle minacce, aggiungono dal sindaco di Laterza, Gianfranco Lopane: “E’ un atto violento– ha detto il primo cittadino – spero che le forze dell’ordine chiariscano in tempi brevi ogni aspetto di questo brutto segnale”

Solo pochi giorni fa, nella notte, tra sabato e domenica, un altro vicesindaco della provincia è rimasto vittima, questa volta non solo di una minaccia, ma di un vero e proprio attentato.Si tratta del vicesindaco di Pulsano Francesco Lupoli al quale hanno incediato l’auto, una Fiat Multipla, parcheggiata sotto casa, in via Dante. Ache su questo episodio continuano le indagini.