Ruba cancellata allo stadio, arrestato

Finisce in manette Ettore Tamburrano, 30enne tarantino, censurato, sorpreso in flagranza di reato, mentre tentava di rimuovere la recinzione del vecchio stadio comunale sito al rione Tamburi

arresto

TARANTO- Nella giornata di ieri, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Taranto, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di reati, ha tratto in arresto Ettore Tamburrano, 30enne tarantino, censurato, sorpreso in flagranza di reato, mentre tentava di rimuovere la recinzione in metallo del vecchio stadio comunale sito al rione Tamburi nei pressi del cimitero.
I militari, a seguito di segnalazione, hanno sentito rumori sospetti provenire dall’interno del vecchio stadio. Entrati, hanno notato un uomo, il Tamburrano appunto, che con l’ausilio di una vera e propria “officina mobile” (gruppo elettrogeno, flex e altri strumenti) aveva già tagliato e preparato per il trasporto circa 20 metri della recinzione metallica che divide il terreno di gioco dagli spalti. La struttura di proprietà comunale, appena dopo la scoperta, è stata visionata dagli addetti del comune, i quali, hanno formalizzato la denuncia per tentato furto.

Il materiale ferroso, è stato restituito al Comune, mentre gli strumenti utilizzati per compiere il reato sono stati sottoposti a sequestro. Il Tamburrano, al termine degli atti di rito, è stato tradotto in carcere a disposizione del PM di turno.