Porto Cesareo, paura all’alba: ordigno piazzato davanti al supermarket

Paura all'alba a Porto Cesareo dove i proprietari di un supermermarket hanno trovato davanti all'ingresso un ordigno confezionato artigianalmente. Non sarebbe esploso, ma il messaggio intimidatorio è chiaro. Le indagini sono a tutto campo

ARTIFICIERI

PORTO CESAREO- Non sarebbe potuto esplodere sicuramente, ma il messaggio intimidatorio è comunque chiaro e diretto o al titolare del supermercato Scontissimo di via Garibaldi a Porto Cesareo oppure al figlio di questo.

Sono stati loro all’alba a trovare al momento dell’apertura uno pacco sospetto piazzato davanti alla saracinesca del supermarket. Una scatola dalla quale fuoriusciva una corda che aveva tutto l’aspetto di una miccia.

Appena scattato l’allarme sul posto sono arrivati i Carabinieri di Campi Salentina e gli artificieri che hanno provveduto ad esaminare quello che all’apparenza sembrava un ordigno. Dentro la scatola una bottiglietta in plastica con della benzina ed una corda.  In teoria un ordigno incendiario, in pratica, una scatola inoffensiva confezionata per lanciare un messaggio chiaramente intimidatorio.

La paura pero è stata tanta. Qualcuno ha voluto lanciare un messaggio sulla cui natura stanno indagando i carabinieri. Racket o vendetta personale? Nelle vicinanze non ci sono telecamere che possano aver ripreso il momento in cui la scatola è stata piazzata, ma i militari stanno rilevando per poi esaminare le impronte lasciate sulla bottiglia.

Il 17 dicembre scorso lo stesso supermercato fu visitato da alcuni rapinatori che dopo aver arraffato un bottino da 250 euro lo persero per strada durante la fuga.