Camionista accerchiato dai banditi, colpo sfumato

Una rapina sventata dalla prontezza di riflessi di un camionista che nel cuore della notte si è visto accerchiare da alcuni banditi quella avvenuta nel cuore della notte sulla 274. L'autotrasportatore era fermo con il tir in attesa di consegnare dei fiori nel mercato di Taviano

polizia

TAVIANO- Ha vissuto momenti di puro terrore quando si è accorto, nel cuore della notte, di essere stato accerchiato da due individui che armati di oggetti contundenti lo hanno svegliato con l’intenzione di rapinarlo. L’episodio intorno all’una del mattino nel parcheggio di un’area di servizio lungo la statale 274 tra Casarano e Taviano. Protagonista della brutta avventura un camionista rumeno di 30 anni che aveva viaggiato tutto il giorno. Era partito dall’Olanda e la sua destinazione era il mercato dei fiori di Taviano.

Il tir infatti era carico di fiori e piante che il mattino successivo avrebbe dovuto consegnare proprio ai commercianti del mercato.

Era quasi giunto a destinazione, ma dovendo aspettare l’apertura dei padiglioni, all’alba, aveva deciso di ristorarsi un po’ nell’area di servizio e dormire per qualche ora.

È stato svegliato da alcuni rumori che provenivano dall’esterno e dall’interno dell’abitacolo ha notato i movimenti sospetti di due persone. È riuscito ad impugnare il cellulare e ad allertare la polizia che poco dopo è arrivata sul posto. I malviventi nel frattempo si erano dileguati a bordo di una fiat uno . Si erano accorti probabilmente che il 30enne era sveglio e parlava al cellulare con qualcuno, hanno avuto paura che da li a poco sarebbero arrivate le forze dell’ordine. Di lì a poco infatti sul posto sono arrivate alcune pattuglie degli agenti del commissariato di Gallipoli e dei carabinieri che hanno avviato le indagini.

Le immagini registrate dalle telecamere dell’area di servizio potrebbero aver immortalato tutta la scena.