Studente “Unisalento” vince il premio “Ambrosoli”

Giovanni Valente, laureato in Giurisprudenza, ha vinto il Premio di laurea alla memoria dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, promosso dal Comune di Milano.

premIO

LECCE- Giovanni Valente, laureato in Giurisprudenza all’Università del Salento nel 2012, ha vinto il Premio di laurea alla memoria dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, promosso dal Comune di Milano. Ventotto anni, nato a Pisticci (provincia di Matera), laureato in Giurisprudenza all’Università del Salento con una tesi in Diritto penale su “La corruzione pubblica in Italia” (relatore professor Giulio De Simone), durante gli studi ha trascorso in Erasmus un periodo presso la Sorbona di Parigi e ora frequenta un master in “Diritto e Impresa” presso la Business School de ilSole24Ore.
«La tesi di Giovanni Valente», si legge nella motivazione del Premio, «è di ampio respiro, capace di offrire un quadro ragionato sul tema della corruzione pubblica in Italia, anche con riferimento alle richieste di criminalizzazione provenienti dall’Europa. Il candidato mostra una notevole capacità di sintesi, un puntuale rigore espositivo. Sa dialogare con varie posizioni attraverso un apporto organizzativo e critico personale».

«Un riconoscimento che porta lustro alla nostra Università», commenta il Rettore dell’Ateneo salentino Vincenzo Zara, «e testimonia il valore dei nostri docenti e giovani ricercatori. Al dottor Valente il mio augurio di proseguire il brillante percorso intrapreso e di ulteriori successi nel futuro».