Ufficializzato il rimpasto Provincia: Brandi e Metrangolo al posto di Rucco e D’Antini

Antonio Gabellone ha comunicato il rimpasto in giunta: Brandi e Metrangolo sostituiranno D'Antini e Rucco. Si chiude così un'operazione che era prevista da tempo. Gli assessorati dureranno fino a primavera.

provincia-di-lecce

LECCE- Sono state ore intense per il presidente della Provincia di Lecce , piene di riunioni e di incontro con parlamentari e consiglieri regionali, ma alla fine il rimpasto anticipato dai media c’è stato. Come vi avevamo anticipato, Nunzia Brandi, interna all’area di Aldo Aloisi, e Fernanda Metrangolo, dell’area Marti, entreranno nella giunta Gabellone: la prima riceve le deleghe ai rapporti con il mondo delle associazioni e cittadinanza attiva, la seconda si occuperà di Politiche sociali e Pari opportunità.

Nelle scorse ore il presidente ha incontrato anche Filomena D’Antini Solero e Marcella Rucco, che già due settimane fa hanno rimesso le loro deleghe nelle mani del presidente. Per molti si è trattato di un’operazione che garantisce gli equilibri interni alla maggioranza provinciale, ma Gabellone respinge questa ricostruzione.

Il presidente spiega che gli sono state consegnare le deleghe e lascia trapelare che una delle uscenti stava cercando di ricollocarsi. Insomma, ragioni diverse che riguarderebbero anche progetti futuri degli ex assessori. Spiegazioni poco plausibili per le opposizioni che puntano il dito sulla brevità degli incarichi, visto che in primavera andranno tutti a casa. Gabellone, però, insiste sul fatto che alcune deleghe non poteva tenerle per sé e che aveva bisogno di questi nuovi innesti e di queste esperienze e competenze per terminare il lavoro di questi ultimi mesi.

L’ex assessore alle Pari Opportunità, secondo alcune indiscrezioni, avrebbe accettato di rimettere le deleghe turandosi il naso, ma per lei sarebbero già previsti posizionamenti diversi.