Taranto, vincere il derby per rilanciarsi

Dopo l'inattesa sconfitta con la Turris il Taranto vuole rilanciarsi in classifica aggiudicandosi il derby. Papagni non vuole altri passi falsi e la gara si preannuncia di vitale importanza per i rossoblu'

calcio

TARANTO- “Partita fondamentale ma non certo da ultima spiaggia” questo il pensiero del direttore generale del Taranto Pellegrini proiettato con la mente al prossimo delicato impegno di campionato. Il derby con il Brindisi. Sulle spalle dei rossoblu’ pesa come un macigno la brutta figura rimediata contro la Turris, e il derby offre un’importante occasione di riscatto anche in termini di morale.

Ma guardando alla classifica la gara assume connotati ancora piu’ importanti. L’esito favorevole permetterebbe alla squadra di Papagni di restare sulla corsia delle pretendenti alla vittoria del campionato, una sconfitta inciderebbe negativamente su tale possibilità.

Anche il tecnico conosce bene il peso del match con gli adriatici, e sta studiando la migliore formazione per sorprendere il Brindisi di Chiricallo. Papagni dovrà rinunciare a Viscuso fermato dal giudice sportivo, ma dovrà fare a meno anche del centrocampista Carloto out per un infortunio muscolare.