Rapinano auto a Novoli, arrestati prima del nuovo colpo

Prima rapinano l’auto a un giovane studente di Novoli, poi si preparano per un nuovo colpo armati di pistola. Ma vengono trovati dai carabinieri che mandano a monte il criminoso piano. Finiscono in manette un 27enne brindisino e un 25enne di San Donaci.

SONY DSC

SAN PANCRAZIO- Prima avrebbero rapinato l’auto ad un giovane studente nei pressi di Novoli, quindi, dopo averla parcheggiata a San Pancrazio, vengono arrestati dai carabinieri che li trovano addosso il kit del perfetto rapinatore. Pistola inclusa. Finiscono in manette il 27enne brindisino Gianfranco Ugolini e il 25enne di San Donaci ma originario di San Pietro Vernotico Luigi La Penna, accusati di rapina aggravata in concorso, favoreggiamento personale, detenzione illegale di arma comune da sparo clandestina e ricettazione in concorso.

Secondo quanto ricostruito dai militari della compagnia di Francavilla Fontana, in collaborazione con i colleghi di ugoliniCampi Salentina, la coppia di presunti rapinatori avrebbe prima sottratto la Fiat Punto ad un giovane studente nei pressi di Novoli la notte precedente.

Quindi, dopo essersi procurati delle fascette da elettricista, 4 sacchi di iuta di grandi dimensioni e una riproduzione di pistola revolver “Olympic 38” modificata e idonea allo sparo di cartucce calibro “32 Smith & Wesson”, erano già pronti per un nuovo colpo. Ma l’auto, parcheggiata ingenuamente sulla pubblica via è stata trovata dai militari che, dopo aver atteso l’arrivo degli “illegittimi” proprietari, hanno arrestato la coppia di presunti rapinatori.

Dopo le formalità di rito, Ugolini e La penna, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati condotti in carcere. L’auto, invece, è stata restituita al legittimo proprietario.