Manomette il contatore Enel per un risparmio di 12mila euro

Un imprenditore di San Vito dei Normanni è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri delle locale stazione con l'accusa di furto aggravato

contatore ENEL

SAN VITO DEI NORMANNI- Manomette il contatore Enel della sua azienda e così,accusato di furto aggravato, viene tratto in arresto, in flagranza di reato, dai carabinieri di San Vito dei Normanni.  Il risparmio economico, secondo l’accusa illecito, attribuito ad un   imprenditore del posto,ammonterebbe a circa 12.000 euro. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare.