Furti in villa e in edicola, tre arresti lampo

Tre arresti lampo per due furti commessi nel giro di poche ore tra Taranto e Maruggio. In manette due giovani: avevano ripulito un'edicola di 400 euro. Ed un uomo di 42 anni per un furto in villa

ladro

TARANTO- Due furti nel giro di poche ore. E due casi chiusi con 3 arresti lampo. A finire in manette due giovanissimi presunti ladri: l’appena 18enne Cosimo Zelletta ed il 19enne Giovanni Zonile.   I due sono stati pizzicati dopo un furto ad un’edicola, in via Campania. Sul posto è intervenuta una pattuglia della squadra volante. I poliziotti hanno atteso i due fuori dal chiosco. I ladri dopo aver sollevato la serranda, infranto il vetro e ripulito la cassa, erano pronti alla fuga. Bloccati , hanno dovuto restituire circa 400 euro. Dopo di che sono stati ammanettati e sottoposti ai domiciliari. Un altro furto è stato messo a segno in una villa a Maruggio.

A finire nella rete un 42enne, Donato Becci, fasanese, già noto per reati contro il patrimonio. L’uomo ha guadagnato l’ingresso in villa forzando una finestra della villetta, al momento disabitata, perchè utilizzata solo come residenza estiva. Il 42enne aveva già riempito un borsone di  un televisore, di un impianto Hi-Fi, di un’aspirapolvere ed di un navigatore satellitare, quando sono piombati sul posto i carabinieri di Maruggio, avvertiti  da un vigilante della Sveviapol. L’uomo , su  disposizione del P.M.  Tiziana Lotito è stato giudicato per direttissima e rimesso  in libertà. Le refurtiva è stata invece restituita al legittimo proprietario.