Brindisi, allo “Iacovone” senza tifosi ma col morale alto

I tifosi del Brindisi non potranno assistere al derby con il Taranto. Il presidente Flora si dice rammaricato per la decisione. La squadra arriva al match sulle ali dell'entusiasmo dopo la vittoria con il Monopoli.

chiricallo

BRINDISI- Sulla scia del roboante successo per 4-0 contro il Monopoli, il Brindisi meglio non poteva arrivare sotto l’aspetto psicologico al derby con il Taranto. Se infatti i rossoblu’ vivono un momento di stand by dopo il ko di Torre del Greco, i biancazzurri hanno il morale alle stelle dopo aver vinto e convinto nel derby con il Monopoli. Mister Chiricallo che ha salutato in maniera piu’ che positiva il suo esordio in panchina davanti al proprio pubblico, è pronto a giocarsi la gara a viso aperto per pensare di rilanciare la sua squadra in classifica che ancora riserva qualche speranza guardando alla vetta. Il tecnico che non lamenta particolari defezioni nel suo organico, nella settimana che anticipa il derby ritrova anche un’arma in piu’. Il centrocampista Kamano, che pure era stato vicino a vestire la maglia dei prossimi avversari, ha recuperato completamente dall’infortunio e potrebbe essere lui la vera sorpresa in campo nella formazione adriatica.

Intanto la gara è stata vietata ai tifosi del Brindisi che per questioni di ordine pubblico non potranno recarsi allo stadio Iacovone di Taranto per seguire e incitare i propri beniamini. Il presidente Flora si è detto profondamente rammaricato per tale decisione che penalizza i sostenitori della sua squadra in una gara particolarmente sentita dalle due tifoserie.