Boc: da abuso d’ufficio a peculato per i 4 dipendenti comunali

Abuso d'ufficio e peculato. Si aggrava la posizione dei 4 dipendenti di Palazzo Carafa coinvolti nel processo sui Boc

comune-lecce

LECCE- La procura riqualifica l’accusa e riapre il processo nei confronti dei 4 dipendenti coinvolti nell’inchiesta sui Boc. Si tratta di Lucio Stefanelli, 44enne, Giuseppe Filippi Filippi, di 48, Adriano Migali, di 44, tutti di Lecce e Donatella Rizzo, 34enne, di Cavallino. Il loro collegio difensivo, costituito dagli avvocati Stefano de Francesco, Andrea Sambati e Luigi Rella, aveva chiesto ai giudici della seconda sezione del tribunale di lecce di pronunciare l’avvenuta prescrizione dell’accusa di abuso d’ufficio.

Ma i giudici hanno invece accolto la richiesta avanzata dal pm francesca Miglietta. L’accusa di abuso d’ufficio è stata riqualificata in peculato. Si torna in aula il 21 maggio.