Discarica tra la selva di Fasano, scattano i sigilli

Discarica a cielo aperto tra gli ulivi della Selva di Fasano, scoperta e sequestrata dal corpo forestale di Ostuni. E scatta il sequestro dell'area e la denuncia per il proprietario.

Corpo Forestale

FASANO- Discarica a cielo aperto tra gli ulivi della Selva di Fasano, scoperta e sequestrata dal corpo forestale di Ostuni. All’interno dell area di circa 400 mq sita in località Castelluccio, erano stati stoccati rifiuti provenienti da scarti di demolizione costruzione unitamente a rottami ferrosi , rifiuti plastici, pneumatici fuori uso, rifiuti di natura legnosa, pezzi di autovetture neon ed elettrodomestici fuori uso.
Le indagini hanno evidenziato una certa continuità, e non sporadicità, dell’attività illecita di smaltimento concretizzando nella fattispecie una vera e propria gestione di discarica.

Il tutto avveniva presso un’abitazione privata il cui terreno adiacente la casa costituiva il fulcro dell’attività di raccolta di ogni genere di rifiuti.

Il proprietario dell’area è stato denunciato a piede libero ed il tutto rimesso nelle mani della magistratura che provvederà ad esaminare il caso e nello stesso tempo a ravvisare ulteriori reati oltre a quelli già individuati dal comando stazione forestale di Ostuni.