Schianto in moto, centauro di Torre ancora gravissimo

E' ancora in prognosi riservata Daniel Bianco, il benzinaio 24enne di Torre rimasto coinvolto in una terribile caduta in moto. I genitori del giovane persero la vita tornando da un motoraduno.

ospedale perrino

TORRE SANTA SUSANNA- È ancora in prognosi riservata il 24enne di Torre Santa Susanna Daniel Bianco, rimasto vittima, alle 11 di domenica mattina, di un terribile incidente mentre passeggiava a bordo della sua moto in agro di Erchie. Il giovane benzinaio, appassionato di motori, è ancora ricoverato nel reparto rianimazione dell’Ospedale Perrino di Brindisi e le sue condizioni sono giudicate gravi. Ma non correrebbe pericolo di vita.
A dispetto di quanto riportato dagli organi di informazione a margine dello scontro, dietro al sinistro non ci sarebbe alcun mistero. Bianco, come ogni domenica, era solito inforcare la suo moto di grossa cilindrata per una passeggiata, spesso in compagnia di alcuni amici. Secondo quanto appreso, il giovane, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso il controllo del mezzo su una strada provinciale, rovinando sull’asfalto.

Sul posto, dopo una segnalazione effettuata da alcuni automobilisti, un mezzo del 118 per il trasportato d’urgenza presso l’ospedale Antonio Perrino di Brindisi.

A colpire la comunità, piuttosto, è il fatto che i genitori di Bianco persero la vita, qualche anno fa, in seguito ad un incidente stradale sopravvenuto mentre erano a bordo di un mezzo a due ruote. Un destino beffardo che ora Daniel sta cercando con tutte le sue forze di aggirare.