Eroina nel barattolo del caffè, arrestato

Beccato in casa con eroina “brown sugar”, delle pastiglie di suboxone e un bilancino di precisione. Finisce nei guai un leccese

eroina

LECCE- Fermati due ragazzi sospetti che si aggiravano sulla Lecce-San Cataldo. Una volta portati in caserma sono stati  sottoposti a perquisizione e sono stati trovati in possesso di  una dose di eroina del tipo “brown sugar”.

Stando a quanto pervenuto dalle indagini, la droga era stata acquistata poco prima in  Via Beltrami, presso l’abitazione di FUSO Emanuele. I militari hanno così provveduto a una perquisizione domiciliare: proprio all’interno della sua camera da letto, occultato dietro ad un mobile, è stato rinvenuto un barattolo di latta, normalmente utilizzato per il caffè, con all’interno 62 dosi già confezionate di eroina “brown sugar”,  delle pastiglie di suboxone, un farmaco di solito utilizzato nelle terapie di disintossicazione da dipendenza come sostituivo degli oppiacei.

Sempre durante la perquisizione, è stato  rinvenuto un bilancino di precisione, nonché la somma contante di 305,00 euro in banconote di piccolo taglio occultata in un armadio.

Fuso Emanuele è stato così tratto in arresto.