Il Tar salva il tribunale di Casarano

Il Tar Puglia annulla i provvedimenti che sopprimono la sede del tribunale di Casarano perchè illegittimi. Soddisfazione espressa dal primo cittadino Gianni Stefano.

tribunale

CASARANO-  Il Tar Puglia annulla i provvedimenti che sopprimono la sede del Tribunale di Casarano perchè illegittimi. Il Comune di Casarano e la Camera Forense di Casarano con due ricorsi si erano opposti ed avevano chiesto l’annullamento del Decreto dell’ 8 agosto 2013, con il quale il Ministero della Giustizia ha individuato sezioni distaccate di Nardò e Maglie, quali locali a servizio del Tribunale di Lecce (sopprimendo definitivamente la Sezione Distaccata di Casarano).
Col Decreto dell’8 agosto 2013 il Ministro della Giustizia ha autorizzato l’utilizzo a servizio del Tribunale di Lecce dei locali ospitanti le sezioni distaccate di Nardò e Maglie

Con la sentenza di queste ultime ore, il Decreto e tutti i provvedimenti connessi sono stati annullati per difetto istruttorio e motivazionale .

Il Giudici Amministrativi hanno accolto in sostanza tutti i motivi evidenziati nei ricorsi dal Comune di Casarano e dalla Camera Forense.

Esprime piena soddisfazione il Sindaco di Casarano Gianni Stefano. “La Sentenza – per il primo cittadino – è un provvedimento molto importante per la Città , per i cittadini di tutta l’area e per gli operatori della giustizia. un passo importante per evitare la chiusura del Tribunale di Casarano. Dobbiamo continuare la nostra battaglia perché il nostro obiettivo è quello di fare riconoscere un ruolo al Tribunale di Casarano alla fine del processo di riorganizzazione della geografia delle sedi giudiziarie iniziato dal Ministero.”