Lecce, possibili variazioni in vista del Barletta

Archiviata la sconfitta con il Perugia è ben chiaro ora l'obiettivo principale del Lecce che punta al miglior piazzamento in zona play off. Contro il Barletta mister Lerda potrebbe dare spazio a chi ha giocato meno fin'ora.

lecce calcio

LECCE- Metabolizzata la sconfitta con il Perugia, il Lecce ha ora ben chiaro il suo obiettivo in campionato. Il sogno di raggiungere il primo posto in classifica ha ceduto il passo al piu’ reale fine di una stagione che ha dimostrato che nel calcio di scritto c’è davvero poco. I play off, o meglio, il migliore piazzamento in classifica in vista del torneo supplementare di fine stagione che garantirà un altro accesso nella cadetteria, è l’unico obiettivo perseguibile senza dover necessariamente pensare ai risultati delle altre squadre.

Una sconfitta dunque quella con il Perugia, che se da un lato ha lasciato un po’ di amaro in bocca nell’ambiente permette ai giallorossi di concentrarsi da qui’ alla fine del campionato su ciò che appare realmente alla portata della squadra. Nessun dramma dunque, la squadra e il tecnico Lerda conoscono le proprie potenzialità e la classifica non sarà piu’ un assillo. Se il risultato con il Perugia non ha sorriso agli sforzi dei giocatori, che pure hanno cercato la vittoria con carattere e determinazione, arrendendosi solo a qualche episodio dai connotati di “harakiri” e ad un avversario che ha dimostrato di meritare il primo posto, dall’altro lato ha fornito spunti importanti per il proseguio della stagione.

Ora il tecnico Lerda avrà l’opportunità di far rifiatare qualche elemento che fin’ora ha tirato la carretta, così come si potranno sperimentare diverse soluzioni tattiche dal momento che il gioco espresso dal Lecce sembra essere stato meticolosamente studiato dagli avversari. Beretta e Zigoni, entrambi in gol domenica scorsa, potrebbero trovare un po’ piu’ di spazio, come spazio sembra esserselo guadagnato anche il neo acquisto Barraco. Gli ingressi in campo di questi tre giocatori hanno permesso alla squadra di giocare un calcio diverso per certi aspetti. Maggiore brio, maggiore intraprendenza, fame di dimostrare qualcosa sono stati subito evidenti con loro in campo.

Una risposta che pone il tecnico nelle condizioni di poter aver ulteriori soluzioni tattiche e tecniche. Domenica il Lecce affronterà il Barletta, nella sfida dell’andata i giallorossi conquistarono il primo punto della stagione contro i biancorossi che nel tempo sono cresciuti dimostrando di non essere squadra agevole da battere. Una gara in trasferta difficile anche per il contesto ambientale che la squadra di Miccoli e compagni vivranno. Lerda non avrà a disposizione D’Ambrosio e Papini entrambi fermi a causa della decisione del giudice sportivo. Si allena in gruppo invece Sacilotto che in un paio di settimane dovrebbe tornare disponibile. Non ci saranno neppure Bellazzini e Martinez ancora acciaccati.

In questi giorni di preparazione al match con il Barletta mister Lerda valuterà le sue scelte. Al momento tre sembrano esser ei punti interrogativi. Diniz potrebbe sostituire sull’out di destra D’Ambrosio, a centrocampo Salvi e De Rose si giocano la maglia da titolare e sempre sull’out di destra avanzato il ballottaggio invece riguarda Ferreira Pinto e Barraco con quest’ultimo che potrebbe per la prima volta nella stagione esordire dal primo minuto.