Abusivismo, sigilli al “Barrueco” e allo stabilimento balneare “Beija Flor”

Dovevano essere rimosse alla fine della stagione estiva, ma così non è stato: sigilli alla struttura ricettiva "Barrueco" e allo stabilimento balneare "Beija Flor".

barrueco

SANTA CATERINA-  La Capitaneria di Porto di Gallipoli ha posto i sigilli alla struttura ricettiva “Barrueco” e allo stabilimento balneare “Beija Flor”.

 

Le strutture sarebbero dovute essere rimosse: nel primo caso  alla scadenza del titolo concessorio; nel secondo alla fine della stagione estiva come previsto dallo stesso titolo autorizzativo. Da qui il sequestro.

Il proprietario di entrambi gli stabili è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di occupazione abusiva e per aver realizzato e mantenuto opere in difformità del permesso a costruire che ne prevedeva la rimozione al termine della stagione balneare. 

lido