Spesa pubblica: la finanza recupera 12 milioni di euro

E' di 12 milioni di euro la cifra recuperata dai militari della Guardia di finanza nella sola provincia di Lecce nel 2013 in materia di spesa pubblica e sono 242 i soggetti denunciati per aver percepito o richiesto, illecitamente, finanziamenti pubblici.

guardia-di-finanza

LECCE- Ammonta complessivamente a 12 milioni di euro la cifra recuperata dai militari della Guardia di finanza nella sola provincia di Lecce nel 2013 in materia di spesa pubblica e sono 242 i soggetti denunciati per aver percepito o richiesto, illecitamente, finanziamenti pubblici.
Nel comparto degli aiuti economici e delle prestazioni sociali agevolate, (es. contributi dei Comuni per gli affitti, per le mense scolastiche, per gli asili nido, ecc.) sono stati effettuati 88 controlli, con la costatazione di 26 irregolarità.

Infine, sempre nell’ambito della spesa pubblica, grazie allo scambio di informazioni con la Regione Puglia e all’incrocio con le banche dati in uso al Corpo, sono stati conseguiti significativi risultati in materia di “frodi all’agricoltura” e “spesa sanitaria”.

Diverse le frodi scoperte nel settore delle agevolazioni all’agricoltura. L’ultima solo due mesi fa con la contestazione e a due fratelli che, nell’ambito del “Programma di Sviluppo Rurale Puglia 2007/2013”, avevano presentato un “piano” per l’insediamento di giovani agricoltori e per l’ammodernamento aziendale della loro impresa agricola, richiedendo un finanziamento del valore complessivo di circa 500.000 euro.

I due amministratori avevano falsamente attestato il pagamento di spese documentate da fatture fiscali.

Nel settore della spesa sanitaria L’attività di indagine ha permesso, attraverso lo screening di circa 1.500 prestazioni sanitarie eseguite da strutture private della provincia, di individuare 40 soggetti che, ricorrendo alle false dichiarazioni sulle effettive condizioni economiche, hanno omesso il pagamento dei ticket sanitari.