Sequestrato impianto di frantumazione a Nardò

Sequestro, in località Fattizze a Nardò, dell’intero impianto di estrazione e frantumazione della pietra: era sprovvisto della necessaria autorizzazione all’ emissione in aria.

sequestro

NARDO’- In mattinata, in Località “Fattizze” del Comune di Nardò nei pressi della pista della Porche, nella cava per l’estrazione della pietra della ditta GIORDANO srl, il personale del NIPAF del Corpo Forestale dello Stato di Lecce ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo, emesso in data 29 gennaio 2014 dal gip Simona PANZERA, su richiesta del procuratore aggiunto Ennio CILLO.
Si è proceduto al sequestro preventivo dell’intero impianto di estrazione e frantumazione della pietra in quanto da accertamenti eseguiti dalla Forestale, su specifica delega dell’autorità giudiziaria, l’impianto era sprovvisto della necessaria autorizzazione all’ emissione in aria.

Alla titolare della ditta GIORDANO srl, la sig.ra P.S. di anni 48, sono stati contestati altri reati di carattere ambientale.

sequestro2

sequestro3