Mercato multietnico, entro aprile assegnazione a consorzio migranti

Il mercato multietnico dovrebbe tornare ad essere operativo, tramite l'assegnazione dei 35 box non più ai singoli migranti ma ad un consorzio

palazzo carafa

LECCE- Entro aprile, il mercato multietnico dovrebbe tornare ad essere operativo, tramite l’assegnazione dei 35 box non più ai singoli migranti ma ad un consorzio o associazione che li riunisca. A tre anni di distanza dal primo taglio del nastro per provare a risollevare le sorti della struttura.
La nuova sperimentazione durerà un anno, al massimo due. “E’ l’ultima possibilità che hanno i migranti- ha detto il sindaco Perrone-. Se fallisce anche questo tentativo, provvederemo a cambiare destinazione alla struttura”.

Tuttavia, non vanno dimenticate le lamentele degli operatori assegnatari: senza l’attivazione dei box accanto, in cui non sono mai stati trasferiti gli ambulanti di piazza Libertini, senza collegamenti autobus mirati e iniziative, sarà complicato anche il rilancio.