“Manduria Migliore” sostiene Lecce Capitale Cultura

L'associazione: "La nostra città e i suoi abitanti si sentono da sempre molto più vicini alla cultura, alle tradizioni e alla filosofia di vita salentina, a quella “Terra d’Otranto” che un tempo ci accomunava e ci identificava"

lecce

MANDURIA- L’associazione politico-culturale Manduria Migliore sostiene Lecce Capitale della Cultura 2019. “Cogliamo l’occasione -scrivono- della petizione online lanciata dal nostro concittadino Arch. Nino Filotico, sottoscritta ed appoggiata in pieno da noi di Manduria Migliore, per tornare a parlare della nostra città e del legame stretto e indissolubile per il Salento in generale e per la stupenda città di Lecce in particolare, fortemente sentita da ogni manduriano.
Pur ricadendo amministrativamente sotto l’egida della Provincia di Taranto, la nostra città e i suoi abitanti si sentono da sempre molto più vicini alla cultura, alle tradizioni e alla filosofia di vita salentina, a quella “Terra d’Otranto” che un tempo ci accomunava e ci identificava.

Prova di questo i numerosi appelli ricevuti dal Commissario Prefettizio mesi or sono, quando l’amministrazione comunale fu chiamata ad operare una scelta sulla Provincia in cui far rientrare Manduria, e tra questi anche il nostro che poneva l’accento, a supporto della richiesta di scegliere Lecce, sulla diversa vocazione delle due città capoluogo: una, Taranto, molto più industrializzata e votata al commercio, l’altra, Lecce, da sempre votata alla valorizzazione del turismo e dei numerosi beni architettonici e culturali. Vedevamo e vediamo tuttora la prospettiva leccese come la più giusta e congrua alle esigenze della nostra bellissima città”.