Taranto, in volo D’Angelo

Massimo D'Angelo, uno dei rinforzi arrivati in casa Taranto potrebbe essere l'arma in piu' di mister Papagni nel girone di ritorno. Il mezzo esterno si è ritagliato uno spazio importante nello scacchiere tattico del tecnico.

papagni2

TARANTO- Approfittando della sosta il Taranto prosegue la preparazione per la gara con la Turris che segnerà il rientro al campionato giocato. Un turno che permette a mister Papagni di limare alcune defezioni che si sono registrate nella fase difensiva della sua squadra ma anche che consente di far integrare meglio al gruppo i nuovi arrivati in casa rossoblu’.

Non si è allenato D’Angelo a causa di uno stato influenzale che lo ha colpito improvvisamente, mentre continua il graduale recupero fisico di Migoni. Miale, Pulci e Marani hanno svolto lavoro differenziato. Il clima è sereno nello spogliatoio, negli ultimi tempi è cresciuta, anche in virtu’ del secondo posto in classifica ben stretto nelle proprie mani, la consapevolezza che il primato è davvero nel mirino. Una sola lunghezza divide il Taranto dal Marcianise capolista in classifica. Merito di un carattere ritrovato ma anche di una visione tattica impartita dal tecnico che ha valorizzato al meglio alcuni suoi giocatori.

E’ il caso del mezzo esterno D’Angelo considerato autentico colpo di mercato e che si è presentato al Taranto con un biglietto da visita di tutto rispetto. 14 presenze nella sua ex Sulmona con sette gol all’attivo.

Tantissimi per una mezza punta. Un giocatore che si è inserito in punta di piedi nello scacchiere tattico di Papagni che variando la posizione in campo di Mignogna e Ciarcià ha ritagliato uno spazio anche per D’Angelo che ha ripagato con prestazioni sempre convincenti. Per qualcuno potrebbe essere lui l’arma in piu’ nella volata finale del Taranto che il 9 febbraio affronterà una trasferta difficilissima a Torre del Greco contro la Turris che sebbene decimata dalle squalifiche resta una formazione che ha nel collettivo la propria forza essendo sempre stata nei piani alti della classifica.

Alla Turris mancheranno Sibilli  fermato per due giornate, Raffaele Moxedano fermato per quattro turni e Mannone  che salterà solo la gara con i rossoblu’. Papagni conosce bene le insidie che la gara rappresenta e sta lavorando per presentarsi al match nelle migliori condizioni mentali e fisiche. Intanto il programma di allenamento ha subito una lieve variazione; sabato  la formazione di Papagni affronterà al campo B dello Iacovone, i ragazzi della Juniores Nazionale.