Lecce, dubbio Miccoli. Lerda valuta le alternative

Il capitano del Lecce potrebbe saltare la sfida di domenica pomeriggio contro la sue ex squadra a causa di un problema muscolare. Problemi anche per Diniz. Mister Lerda valuta le alternative. Via del Mare verso il record di presenze stagionali.

miccoli-in-lacrime

LECCE- Miccoli si, Miccoli no, Miccoli forse…. Ci sarà il capitano giallorosso nel match clou della quinta giornata del girone di ritorno? E’ questo il dubbio che nelle ultime ore si è insinuato nella testa del tecnico Lerda e dei tifosi del Lecce. Fabrizio Miccoli rischia di saltare la partita forse piu’ attesa della stagione fin qui’ disputata, non certo la gara piu’ importante del campionato, ma quella piu’ importante in questo particolare momento.

Il bomber di san donato ha accusato un risentimento all’inguine, un fastidio che scaturisce da un’ernia che tortura l’attaccante da lungo tempo. La bilancia per il momento pende dalla parte del no. Un’assenza che non dovrebbe pesare oltremodo sulla veste tattica di Lerda che ha valide alternative su cui far ricadere le sue possibili scelte. Zigoni e Beretta scalpitano. Una tegola sulla testa del tecnico che però non scalfisce di una virgola l’ambizione e la ferma volontà di portare a casa i tre punti che permetterebbero di allungare il passo verso la prima posizione occupata proprio dal Perugia e che oggi viaggia spedito cullandosi dei sette punti di vantaggio proprio sui giallorossi.

Una tranquillità apparente però quella degli uomini di mister Camplone che conoscono bene le insidie che la partita di domenica pomeriggio porta con sé. Diminuire il gap in classifica varrebbe una buona dose di fiducia per il Lecce, un elemento di preoccupazione per il Perugia che ha tutto l’interesse a non perdere la gara piuttosto che a vincerla. Il Perugia giocherà con due risultati utili su tre a disposizione. E il Lecce? Nessun calcolo sulla classifica, nessun calcolo su quello che potrebbe essere. L’unico risultato per cui il Lecce scenderà in campo sarà quello della vittoria, ma in ogni caso mister Lerda sa bene che se una partita, soprattutto importante come quella di domenica, non si riesce a vincerla, fondamentale sarà non perderla.

Tensioni e considerazioni a parte, mister Lerda prosegue il suo lavoro di preparazione al match. Ultimi giorni di studio rigorosamente a porte chiuse, chiaro l’intento di non svelare le proprie carte ma anche di tenere lontani i giocatori da possibili cali di concentrazione. Diniz al pari di Miccoli potrebbe saltare la gara, anche il brasiliano ha un problema muscolare accusato nell’ultimo turno di campionato contro il Catanzaro. Sembra aver recuperato invece Ferreira pinto anche lui acciaccato in settimana.

Chi non farà parte del match è Romeo Papini che per due settimane, questo ha deciso il giudice sportivo, guarderà i suoi compagni dalla tribuna. Non recuperano neppure Bellazini, Martinez e Sacilotto. Nessun dramma naturalmente, l’organico giallorosso è folto e ben assortito per pensare a valide alternative. Intanto sale l’attesa e anche l’ansia per un confronto che sta risvegliando una parte di tifosi. La prevendita dei tagliandi procede a ritmo spedito rispetto al passato. Circa 1000 i biglietti già venduti per domenica pomeriggio.

Le stime dicono che il Via del Mare non sarà tutto esaurito ma la cornice sarà importante e con ogni probabilità si registrerà il record di presenze stagionali. Una spinta i più per i giocatori di Lerda che hanno dimostrato sul campo di meritare la fiducia e il calore dei propri sostenitori.