Francavilla 2014, Andrisano provoca: “Il candidato sindaco lo facesse Ferrarese”

Continua la guerra fredda nel nuovo centrodestra tra centristi ed ex Pdl. L’ex assessore azzurro Antonio Andrisano provoca il partito: “Nessuna alleanza. Il candidato sindaco lo facesse Ferrarese”

antonio-andrisano

FRANCAVILLA-  Nessuna alleanza, nessun ingresso in coalizione.Stop alle trattative,s top alle polemiche. Con una proposta, però, che sa di… diciamolo. Presa in giro. Antonio Andrisano, ex assessore ed ex Pdl ma ora transitato in Nuovo centrodestra, per risolvere il clima da guerra fredda tra fazioni che, a Francavilla Fontana, in vista delle amministrative di primavera, ha avvolto il nuovocentrodetra diviso tra il capogruppo regionale Maurizio Friolo e il coordinatore Salentino Massimo Ferrarese, propone il nome dell’ex presidente della provincia come candidato sindaco ideale per superare l’Empasse. Sia ben chiaro.

La proposta lanciata dal giovane avvocato ha il sapore della provocazione bella e buona. Era stato lui, isnieme agli altri ex Pdl, a combattere contro la proposta, avanzata dagli ex Udc tra cui Tonino Martina, di sposare la causa di Domenico ATttansi, candidato isndaco di Idea e delfino dell’ex senatore Uccio Curto. Gli ex azzuri, piuttosto, proponevano un’alleanza con Forza Italia a sostegno del vincitore delle primarie Antonio Sgura. Nel mezzo, qualche decina di comunicati stampa.

Compreso quello di Sgura che richiamava all’ovile, ovvero il partito forzista, i 4 ex Pdl. Ora, Andrisano, forza la mano. E prendendo spunto da un altro comunicato firmato dall’ex assessore provinciale Tonino Martina, lancia la proposta shock: “Prendiamo atto favorevolmente – scrive Andrisano – delle dichiarazioni rese da Antonio Martina e le condividiamo e sposiamo nella parte in cui, il già più volte assessore, ha confermato e ribadito la disponibilità, quale componente autorevole del NCD brindisino, ad affrontare la prossima competizione elettorale con una posizione di autonomia ed equidistanza rispetto ai due blocchi di centro-destra già esistenti in Francavilla Fontana individuando così un nostro candidato sindaco. Ed a tal proposito, cogliendo favorevolmente una proposta già portata all’attenzione del NCD Francavillese nel corso di una precedente riunione, invitiamo il Presidente Massimo Ferrarese – scrive l’ex amministratore spalleggiato da Bungaro, D’Alema e Fumagalli a voler manifestare la di lui disponibilità ad affrontare una esaltante competizione amministrativa in qualità di candidato Sindaco del NCD tutto”.

Difficile che tale proposta possa essere accolta da Ferrarese. Già coordinatore per il salento di Ncd e,s soprattutto, pronto alla sfida per l’europarlamento, per quanto tutt’altro che ufficiale vero obiettivo dell’ultimo presidente della provincia. Più faciel, invece, che gli ex Pdl abbiano voluto sottolineare la loro indipendenza dalla linea politica tracciata a Fracavilla dagli umoni di noi Centro. Pronti, c’è da scommetterci, a replicare a suon di comunicati.

E quindi a dare ufficialmente il via ad un nuovo braccio di ferro. Sempre che poi, a sorpresa, Ferrarese non accetti la candidatura a sindaco. Gettando nel caos più totale il già confuso scacchiere in termini di alleanze e coalizioni della Città degli Imperiali.