Scambio di droga sotto gli occhi degli agenti, 4 arresti

Uno scambio di droga sotto gli occhi degli agenti nel centro di Lecce. Dopo un rocambolesco inseguimento finiscono in manette due casaranesi e padre e figlio di Arnesano. Si erano dati appuntamento per una compravendita di un chilo di marijuana.

Arresti S. Mobile del 29.01.2014 001

LECCE- Lo scambio di un chilo di marijuana è avvenuto alla luce del sole e sotto gli occhi degli agenti. Il punto d’incontro concordato la zona del Bar Commercio, crocevia del traffico leccese. Un luogo all’apparenza estremamente anonimo, proprio per il costante via vai di gente, per non dare nell’occhio. Invece due pattuglie della Squadra Mobile, anche in borghese, hanno assistito mercoledì pomeriggio intorno alle 15 a tutti i movimenti, intervenendo al momento opportuno,  e ammanettando 4 persone dopo un rocambolesco inseguimento nella zona di via Adriatica.

In manette sono finiti Alessio Cirioli, 22 anni e Davide Venuti di 23. Erano arrivati da Casarano per ritirare il pacco con lo stupefacente. A portarlo a destinazione invece padre e figlio, Valerio e Maikol Pagliara di 52 e 23 anni, di Arnesano.

Ognuno a bordo della propria auto, una Matiz ed una Punto. Con un repentino passaggio da un finestrino all’altro è avvenuta la consegna della droga, interrotta dagli uomini della Squadra Mobile diretti dalla nuova dirigente Sabrina Manzone.  Alla vista degli agenti i 4 hanno tentato di dileguarsi. Alessio Cirioli con il pacco in mano ha tentato di dileguarsi per le strade intorno ma è stato subito acciuffato. L’amico è stato invece raggiunto e catturato a Casarano dove era arrivato dopo una folle corsa.

Padre e figlio sono stati invece ammanettati quasi subito. In casa di Maikol Pagliara a Surbo, gli agenti hanno trovato anche 39 cartucce calibro 38. La loro provenienza e il motivo per cui il ragazzo le avesse con se è oggetto di indagini. Di certo i 4 sono già noti alle forze di polizia, alcuni come Ciriolo, anche per associazione a delinquere.