L’autopsia sui clochard: morti per un tragico incidente

Deceduti per un tragico incidente. Lo dice il medico legale che ha eseguito l'autopsia sui due clochard morti nel crollo del pavimento di una casa in via Taranto a Lecce.

crollo lecce copy

LECCE- Non ci sono segni di violenza, di colluttazione, fratture o lesioni traumatiche. Niente che possa far pensare, quindi, ad una morte violenta.

È questo il risultato dell’autopsia eseguita, nel pomeriggio, dal medico legale, Alberto Tortorella, sui corpi di Riccardo Martina e Veronica Piggini, i due sfortunati clochard morti nella cisterna di via Taranto. I due quindi, sicuramente, sono morti annegati nell’acqua e nella melma, dopo essere precipitati ancora vivi nella voragine apertasi sotto i loro piedi. Ma se i polmoni siano pieni di acqua saranno gli esami istologici su tessuti ed organi a confermarlo.

Al momento, quindi, sembra essere confermata l’ipotesi del tragico incidente dovuto all’inagibilità della struttura fatiscente. L’autopsia ha, inoltre, c0nfermato che la morte risalirebbe a circa un mese fa. Lo stato dei cadaveri porta a pensare che sia questo il momento della morte.