Brindisi, Ciullo saluta senza polemiche

A poche ore dall'esonero l'ormai ex tecnico del Brindisi ringrazia la squadra, la società e i tifosi senza alcuna vena polemica. “14 mesi belli e intensi - ha detto Ciullo – senza alcun rimpianto”

Salvatore Ciullo

BRINDISI- “Pago io per tutti” così il tecnico Salvatore Ciullo a poche ore dal suo esonero dalla panchina del Brindisi.Il tecnico ha voluto chiarire i motivi della decisione presa dalla società al termine dell’ultima giornata di campionato e lo ha fatto senza voler creare polemiche di sorta ma solo per chiarire alcuni aspetti della sua gestione. “Sono stati 14 mesi intensi e belli – ha detto Ciullo – e rifarei tutto allo stesso modo perchè non rimpiango nulla”.

Mister Ciullo sollevato dall’incarico dopo la sconfitta patita domenica per 3-0 contro il Matera, ha ringraziato al società, il direttore generale per l’opportunità che gli hanno riservato e non ha voluto minimamente fare dichiarazioni polemiche nei loro confronti. Il suo carattere umile e sobrio è stato tale anche in un momento di grande difficoltà professionale.

Per Ciullo il Brindisi resta una squadra da vertioce e l’accumulo di punti di distacco dalla vetta è da addebbitare secondo il tecnico soltanto agli infortuni e alle squalifiche che hanno pregiudicato in diverse occasioni le sue scelte tecniche. Infine Ciullo ha augurato al neo tecnico del Brindisi mister Marcello Chiricallo buon lavoro con la consapevolezza di lasciare nelle sue mani uno spogliatoio unito e valido.