Sequestrato un quintale di cozze nel Mar Piccolo

La Guardia costiera di Taranto ha beccato un 37enne tarantino intento a confezionare in appositi sacchetti molluschi bivalvi – cozze. I sacchetti sono risultati privi di etichetta sanitaria ed erano pronti ad essere immessi sul mercato. Un rischio altissimo, riferisce la Capitaneria di Porto, per la salute pubblica.

cozze

TARANTO- Intercettata dalla Guardia costiera di Taranto nel I° Seno del Mar Piccolo una piccola unità nautica con a bordo un 37enne tarantino intento a confezionare in appositi sacchetti molluschi bivalvi – cozze.


I sacchetti, riferisce la Guardia Costiera, sono risultati privi di etichetta sanitaria, ed erano pronti ad essere immessi sul mercato. Un rischio altissimo, riferisce la Capitaneria di Porto, per la salute pubblica. In tal maniera è stata altresì violata l’Ordinanza sanitaria che dispone il divieto di movimentazione dei molluschi bivalve dalle acque del Primo Seno del Mar Piccolo di Taranto per il noto fenomeno di inquinamento da diossina.

Il pescato rinvenuto (un quintale di mitili) è stato quindi sequestrato dal personale militare, mentre il trasgressore è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per violazione della citata Ordinanza sanitaria.