Lecce, Abruzzese: “Non sarà importante solo il Perugia”

“Il Perugia è forte, ma per noi saranno importanti tutte le partite. Stiamo bene e ho conosciuto dei compagni che lavorano con grande umiltà”. Queste alcune dichiarazioni del difensore del Lecce Giuseppe Abruzzese

abruzzese

LECCE- Nel Lecce che affronterà il Perugia il tecnico Lerda dovrà solo cambiare una pedina: al posto di Papini (squalificato addirittura per due giornate per un contrasto che non meritava neppure il giallo) dovrebbe giocare uno tra De Rose e Salvi. L’ex Reggina, che domenica scorsa al Ceravolo ha fatto il suo esordio bis con la casacca leccese, potrebbe riavere la fiducia di Lerda, stavolta dal primo minuto.

Il resto dovrebbe rimanere invariato. Pertanto anche la conferma di Giuseppe Abruzzese davanti a Perucchini. Il difensore andriese è pronto a debuttare dal primo minuto davanti al pubblico del Via del mare in una partita di categoria superiore.

Per l’ex difensore del Crotone, che ha ritrovato Lerda in Salento dopo averlo avuto in Calabria, sono bastati pochi minuti contro il Benevento per respirare nuovamente l’aria di casa. Di partite importanti ne ha vissute anche durante la sua prima esperienza leccese e nello spogliatoio Abruzzese è tra i più esperti, pronto a dare consigli utili a compagni di squadra che ha scoperto speciali. 

Con Diniz si è subito instaurata un’ottima intesa tanto che, insieme agli altri rappresentanti della difesa giallorossa, hanno permesso a Perucchini di vivere una gara senza affanni particolari.

Intanto costa carissimo alla Nocerina il derby farsa con la Salernitana. La società campana è stata esclusa dalla Prima Divisione della Lega Pro con l’accusa di illecito sportivo e assegnazione ad un campionato di categoria inferiore da parte del Consiglio federale. Le partite che la Nocerina avrebbe dovuto disputare nel girone di ritorno saranno considerate perdute con il punteggio di 0-3.

Inoltre è stata comminata un’ammenda di 10mila euro di multa . Dieci i tesserati che sono stati squalificati: la Disciplinare ha inibito per 3 anni e 6 mesi il presidente della Nocerina Luigi Benevento, il direttore generale Luigi Pavarese e il medico della società Giovanni Rosati. Squalifica di 3 anni e 6 mesi anche per i tecnici Gaetano Fontana e Salvatore Fusco, squalifiche per un anno per i calciatori Danti, Hottor, Kostadinovic, il leccese Lepore e Lorenzo Remedi. Sono stati prosciolti dagli addebiti contestati i calciatori Evacuo, Ficarrotta, Polichetti, Cremaschi, Martinez e Giancarlo Malcore, quest’ultimo di proprietà del Lecce.