Banda del bancomat, 20 anni di condanne

Pene dai 6 ai 3 anni per i componenti della banda del Bancomat a processo con rito abbreviato. Più di dieci gli assalti agli sportelli automatici sparsi per l'intero Salento

tribunale

BRINDISI- Condanna per i cinque brindisini accusati di aver fatto parte della cosiddetta “Banda del bancomat”, quella che nei mesi scorsi ha “svuotato” le macchine distributrici di danaro in alcuni centri del Tarantino, del Salento e della provincia di Bari. Gli imputati si sono visti infliggere complessivamente oltre 23 anni di reclusione. 

La pena più pesante è toccata al 40enne Pietro Leone. Gravato da reati che andavano dalla resistenza a pubblico ufficiale al danneggiamento e dal tentato furto aggravato alle lesioni personali, l’inquisito è risultato destinatario di una condanna pari a 6 anni a fronte dei 4 che erano stati chiesti dal rappresentante dell’accusa.

Quattro anni e 10 mesi  sono stati inflitti al 30enne Cosimo De Rinaldis e al 34enne Gianluca Giosa. Il 37enne Francesco Barnaba si è ritrovato a dover affrontare una pena pari a 3 anni e 10 mesi, mentre 3 anni e 8 mesi sono toccati al 33enne Oronzo D’Urso.