Primarie centrosinistra, frecciatine tra Bruno e Trisolino

Primarie del centrosinistra a Francavilla, polemica su Facebook con Bruno che risponde a Trisolino: “se sei in corsa è grazie a me”. L’ex sindaco Filomeno: “ho conati di vomito”.

GERARDOTRISOLINO

FRANCAVILLA- Era stato definito, proprio ai nostri microfoni, come un uomo d’apparato, uno del sistema. Uno che, fondamentalmente, non rappresenta tutta la cittadinanza. Ora, risponde a tono. Via Facebook, come moda del XXI secolo impone. Maurizio Bruno non ci sta e, dopo le dichiarazioni rilasciate dal suo avversario nella corsa alla candidatura a sindaco del centrosinistra francavillese, il segretario provinciale del Partito Democratico risponde alle frecciatine lanciate da Gerardo Trisolino, riscaldando, nonostante l’impietoso termometro di gennaio, la temperatura in vista della sfida del 23 febbraio.
“Insomma – ironizza Bruno sulla sua bacheca – se, come sostiene Gerardo Trisolino, io rappresento solo il Pd mentre lui tutto il resto del centrosinistra e della società civile francavillese, vuol dire che parto in netto svantaggio e dovrò recuperare terreno in vista delle primarie del 23 Febbraio. Ci sto lavorando. Per il resto, Gerardo sostiene che io sono un uomo d’apparato. Per la verità gli iscritti del Pd – sottolinea il democratico – mi hanno affidato la guida della segreteria provinciale per la ragione opposta. Ma c’è una cosa che mi preme ricordare: se il professore Trisolino è in corsa per le primarie è perché il sottoscritto insieme al Partito Democratico Francavilla Fontana ed ai ragazzi del Movimento civico “Noi Ci Siamo” hanno voluto, e lottato direi, in tutti questi mesi affinché gli elettori del centrosinistra e tutti quei cittadini francavillesi che vogliono cambiare la città potessero scegliere il candidato sindaco attraverso le primarie, vere e libere”.

Insomma, per Bruno, se il candidato del centrosinistra sarà scelto attraverso le primarie, un po’ di merito è anche suo. Quindi, dopo la stoccata, ecco i fiori. “Caro Gerardo conclude Bruno – confrontiamoci e lavoriamo insieme per trasformare le primarie in un giorno di festa e di speranza per tutta la città”.

Trisolino ha risposto, raccogliendo l’appello del confronto e del lavoro. E la polemica, ammesso che lo fosse, si è chiusa li. Più o meno. Perché l’ex sindaco Mario FIlomeno, sempre via social network,a proposito del commento di Bruno, mai nominato, parla addirittura di conati di vomito, chiedendo al professore Trisolino “Ma chi te l’ha fatta fare?”. Insomma, gelo o non gelo, la campagna elettorale per le primarie di centrosinistra è ufficialmente iniziata.