Marò, parlamentari italiani in India. Latorre: “Ci auguriamo di tornare a casa con onore”

Una delegazione del Parlamento italiano è atterrata a New Delhi per incontrare i due marò Latorre e Girone. La visita è stata organizzata per esprimere solidarietà ai due fucilieri e per dimostrare alle autorità indiane che sulla vicenda l’Italia ha una posizione unitaria.

maro

NEW DELHI –Una delegazione del Parlamento italiano è atterrata stamane a New Delhi con un aereo speciale per incontrare i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, arrestati in India per l’uccisione di due pescatori. I parlamentari sono guidati dai presidenti delle commissioni Esteri di Camera e Senato. 

Questa la composizione della delegazione bicamerale italiana giunta a New Delhi. Dal Senato: Pier Ferdinando Casini, presidente commissione Esteri, Nicola Latorre, presidente commissione Difesa, i senatori Maurizio Gasparri (Forza Italia), Marcello Gualdani (Nuovo centrodestra), Riccardo Nencini (Partito socialista), Luis Alberto Orellana (M5s) e Antonio Fabio Maria Scarone (Gal). Dalla Camera: Fabrizio Cicchitto, presidente commissione Esteri, Elio Vito, presidente della commissione Difesa, i deputati Andrea Causin (Scelta civica), Edmondo Cirielli (Fratelli d’Italia), Daniele Del Grosso (M5s), Donatella Duranti (Sel), Gianluca Pini (Lega Nord), Domenico Rossi (Popolari per l’Italia) e Gian Piero Scanu (Pd).

La visita della delegazione italiana è stata organizzata per esprimere solidarietà ai due fucilieri e per dimostrare alle autorità indiane che sulla vicenda l’Italia ha una posizione unitaria. “Siamo soldati, soldati italiani, dobbiamo soffrire con dignità”: lo ha detto Latorre nel suo incontro con i parlamentari italiani presso l’ambasciata d’Italia a New Delhi. “Ci auguriamo di tornare con onore”, ha aggiunto.

“Mio figlio più grande ha 12 anni, è preoccupato, mi chiede sempre notizie”, ha detto invece il marò Salvatore Girone.